• Redazione RekUp

Un esoscheletro aiuta le persone paralizzate a tornare a camminare

Il campo biomedico è tra quelli che ci permette immediatamente di percepire i benefici delle nuove tecnologie. Vedere all'opera dispositivi che permettono alle persone di superare condizioni di malattia, infermità, disabilità ci consente in maniera immediata di percepire quanto sia importante la ricerca tecnologica per l'avanzamento dell'essere umano. In questo senso, una delle sfide più ambiziose che l'ingegneria biomedica si pone è quella di restituire la capacità di camminare a persone che hanno perso l'uso delle gambe a causa di incidenti, gravi traumi, malattie. Alcuni dei risultati più notevoli in questo campo sono stati raggiunti dall'azienda giapponese Cyberdyne con il suo esoscheletro HAL (Hybrid Assistive Limb).


L'esoscheletro di progettazione nipponica ha un funzionamento particolare, differente da quello di altri robot già esistenti. HAL è infatti in grado di rilevare automaticamente gli impulsi nervosi dati dal paziente ai muscoli delle gambe e di dare loro una "spinta", in modo da rieducare gradualmente al movimento autonomo. I risultati delle sperimentazioni sono estremamente incoraggianti, anche se in numero ridotto: finora sette pazienti hanno completato il ciclo di riabilitazione con HAL all'ospedale di Jacksonville (60 sessioni da 90 minuti al costo di 24mila dollari, non coperti da assicurazione) e tutti hanno mostrato significativi miglioramenti nella mobilità. A breve è prevista un'estensione della sperimentazione con l'esoscheletro giapponese in altri cinque ospedali negli Stati Uniti. Potete vedere HAL in azione in questo video:


ABOUT REKUP

 RekUp è un blog tematico che fornisce aggiornamenti su tecnologia, business, digital world, eventi.
Powered by Rekordata 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente nella tua inbox? Lasciaci la tua mail!

 

I tuoi dati sono al sicuro. Non facciamo spam. Ti preghiamo di prendere visione della nostra privacy policy, disponibile a questo link